La prestazione che dovevamo mostrare… il risultato che non meritavamo

Sconfitta 2-0 immeritatissima per i Giovanissimi Under 15 che in casa al Sanfe Stadium vengono battuti dalla Fulgor Lodivecchio, una delle tre capoliste del girone.

Inizio shock per i ragazzi che vanno in svantaggio al 2′. Circu ruba palla a Isac e va alla conclusione. Il tiro, reso insidioso dalle condizioni del campo, buono ma molto bagnato, sfugge a Loyola e sulla respinta si avventa Moroni che segna il gol dell’1-0.

Da quel momento i ragazzi si svegliano e cominciano a macinare calcio ed occasioni senza far vedere la differenza di classifica con gli avversari. Prima Danieli colpisce il pallone di testa su azione da corner obbligando Beghi ad una super parata all’incrocio dei pali. Piu tardi è Martoccia a provarci su punizione calciando alto.

Al 20′ il gioco rimane clamorosamente fermo per almeno 8 minuti ( recuperati solo 5 minuti alla fine del primo tempo) quando Cirtoli allontana un pallone nella nostra area e Moroni va a sbattere contro la sua gamba cadendo in area. L’arbitro dopo 8 minuti di pausa davanti al limite dell’area opta per una punizione fuori area per la Fulgor Lodivecchio che non ha senso nè perchè al massimo era fallo per noi, e nemmeno perchè il contatto era avvenuto in area. Per fortuna l’azione non si trasforma in qualcosa di pericoloso.

Sempre da una incomprensione dell’arbitro nasce un’occasione per la Fulgor. L’arbitro indica la rimessa dal lato sbagliato mandando in confusione i nostri ragazzi. I giocatori della Fulgor battono veloce e sul cross il colpo di testa di Circu va a colpire l’incrocio dei pali.

Al 30′ arriva un calcio di rigore per noi. Il cross di un nostro giocatore sbatte sul braccio di El Shishiny. E’ calcio di rigore. Dal dischetto va Danieli che si fa ipnotizzare da Beghi. Poco dopo è Martoccia su una mischia in area a girarsi e calciare ma un super intervento di un difensore che si frappone tra la palla e la porta evita un 1-1 garantito.

Il primo tempo si chiude cosi 0-1 nonostante una prestazione superiore dei ragazzi.

Danieli in azione nella prima frazione

Il secondo tempo segue lo stesso canovaccio della prima frazione con il Sanfe che schiaccia la Fulgor nella sua metà campo e la Fulgor che prova a rendersi pericolosa con azioni di contropiede che non impegnano troppo Loyola in fase conclusiva.

All’8′ arriva la prima grande occasione della ripresa per il Sanfe. Merlino recupera palla alto e serve Coscia, approfittando di un buco clamoroso nella difesa della Fulgor, ma il tiro del nostro centrocampista termina altissimo.

Al 20′ è Cirtoli a provarci ancora su calcio di punizione e ad obbligare ancora un insuperabile Beghi ad una parata pazzesca.

Mister Rizzi prova il tutto per tutto con i cambi: escono Mocka, Latrach, Conca, Previte ed entrano Celaj, Di Guardo L., Ferrante e Coppa per una formazione iper offensiva con 4 punte e 2 mezzeali di inserimento.

I ragazzi, come fatto continuano a macinare gioco e azioni, un pelo meno incisive anche a causa della stanchezza per una partita giocata a ritmi altissimi per 70 minuti, ma vengono puniti al 73′ in contropiede quando ormai i difensori rimasti dietro erano solo due… bravo Cavallini a superare Loyola con uno splendido pallonetto per il gol del 2-0.

Dopo 8 minuti la partita si chiude con la vittoria della Fulgor, anche se i ragazzi del Sanfe hanno molto da recriminare sul risultato vista la super prestazione che hanno fatto.

Mister Rizzi cerca di smorzare la delusione dopo la partita:

Sono deluso esclusivamente dal risultato, visto che non meritavamo assolutamente di perdere… per il resto sono SUPER ORGOGLIOSO di questi ragazzi. Hanno fatto una prestazione leggendaria come gli avevo chiesto in settimana… talvolta però sono gli episodi a decidere le partite… settimana scorsa il rigore lo ha sbagliato la Frassati… oggi lo abbiamo sbagliato noi… Però abbiamo dimostrato che possiamo stare anche noi in mezzo a quelle squadre che lottano per stare in cima alla classifica. Oggi sicuramente la Fulgor avrà vinto la partita ma sono convinto che i nostri ragazzi si siano resi finalmente conto che non sono inferiori a nessuno. Ricordiamoci che i nostri avversari hanno alcuni giocatori che l’anno scorso hanno giocato il campionato regionale U14 con squadre come quelle di Milano che sono superiori al 99% delle squadre della nostra provincia. In un anno e mezzo abbiamo fatto passi da gigante sotto tutti gli aspetti, sia sul gioco, sia sulla grinta, sia sulla mentalità. E questa è la mia vittoria più grande insieme ai complimenti che ci sono stati fatti dagli avversari. Avversari a cui voglio fare una menzione speciale per la correttezza e anche per la tenacia che hanno messo per difendere il risultato, in particolare al portiere Beghi, assolutamente insuperabile… ma anche per la cinicità che hanno dimostrato sottoporta (qualità in cui noi dobbiamo migliorare tanto)… anche soffrendo tanto le vittorie si possono portare a casa e lo hanno dimostrato oggi come noi settimana scorsa… e infine complimenti ad entrambe le squadre per non essere caduti nel nervosismo verso cui la partita si stava dirigendo per un’arbitraggio non eccezionale e molto insicuro.

Matteo Rizzi

Per i ragazzi settimana prossima ci sarà l’insidiosa trasferta di Livraga, con gli avversari che sono ad un solo punto da noi.

TABELLINO

San Fereolo – Fulgor Lodivecchio 0-2

San Fereolo: Loyola, Previte ( dal 29’st Coppa), Latrach ( dal 15’st Di Guardo L.), Merlino, Isac, Danieli, Conca ( dal 20’st Ferrante), Coscia, Mocka ( dal 9’st Celaj), Cirtoli, Martoccia
A disposizione: Di Guardo F., Migliorini
Allenatore: Matteo Rizzi

Fulgor Lodivecchio: Beghi A., Barbati, Ghianda, El Shishiny, Panigada, Beghi F., Sacchi ( dal 12’st Cavallini), Mazzi ( dal 7’st Negri), Circu ( dal 42’st Bottin), Lacquaniti ( dal 41’st Balzari), Moroni ( dal 36’st Gorini)
A disposizione: Battaglia, Brambilla
Allenatore: Fabrizio Cosimo

Marcatori: 2’pt Moroni, 38’st Cavallini
Arbitro: Najlaa Okil

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *